sabato 13 luglio 2019

All'isola del Cinema una sala immersiva VR per vivere il cinema a 360 gradi

L'Isola del Cinema, in occasione della XXV edizione, quest’anno arrivano importanti novità anche sul fronte dell’innovazione. Con l’apertura di una nuova Sala dedicata al VR e al Gaming, lo spettatore diventa protagonista, in un'esperienza dinamica e interattiva, grazie alle nuove tecnologie in grado di proiettarlo in una dimensione inclusiva ed esperienziale.

Dopo la prima sala aperta ad Amsterdam, la realtà virtuale e dei videogiochi, sta prendendo sempre più piede anche nel mondo del cinema. Si tratta di una straordinaria rivoluzione che, grazie all’uso visori speciali, apre nuovi orizzonti e stravolge il modo in cui vengono raccontate non solo le storie, ma il mondo, interiore e circostante. 

L’esperienza del cinema VR è ogni volta diversa, la narrazione, i dettagli e le emozioni e la percezione dello spettatore si espandono all’esterno a 360°.
La fruizione dell’opera diviene quindi più immersiva, coinvolgente ed emozionante, con un cambio di prospettiva che, associato alla forte componente emotiva, propria di queste tecnologie, rende l’esperienza di forte impatto sensoriale e cognitivo.

L’Isola del Cinema esplora e accoglie opere frutto di nuove scelte capaci di avviare processi di rinnovamento e di evoluzione del linguaggio audiovisivo. La volontà è di promuovere e diffondere il Cinema in realtà virtuale (immersivo), in grado di dare espressione a nuove forme di sperimentazione artistica. Opere originali che esprimono le nuove tendenze, si aprono a nuovi orizzonti e offrono possibili sguardi diversi; gli artisti selezionati sanno fondere arte e tecnologia, spostando le barriere ancora più in là, fino a dar vita a un modo nuovo di fare cinema. Spazio, quindi, ai titoli più significativi, tra quelli presentati ai concorsi internazionali del settore (Venice VR, VR DAYS Amsterdam), che vanno dai generi “classici” alla narratività immersiva e in prima persona.

La sala VR, inaugurata il 5 luglio, propone ogni sera, a partire dalle ore 19,00, il primo mediometraggio in realtà virtuale su Leonardo Da Vinci.
L’Isola del Cinema, in collaborazione con Modo Comunicazione, renderà possibile un’esperienza virtuale sull’Isola Tiberina, con una Sala Immersiva VR ed una Sala Gaming VR, unendo come per magia passato, presente e futuro.

Per informazioni:
Orari: 
L’Isola del Cinema è aperta tutti i giorni dal 13 giugno al 1 settembre 2019, dalle ore 18 alle ore 02
Sale: Le sale dedicate alle proiezioni, agli incontri e agli eventi collaterali sono cinque.
Nella sala Arena e Cinelab si accede con un biglietto a pagamento. La sala Schermo Tevere e la Sala dell’Assunta sono spazi gratuiti.
Biglietti: La Biglietteria per le sale Arena e Cinelab è UNICA, si trova presso la Sala Arena ed è aperta tutti i giorni dalle ore 20.00 alle ore 22.30. Il costo dei biglietti è di 6 euro (Arena) e 4 euro (Cinelab)
Dove: Isola Tiberina (Piazza San Bartolomeo all’Isola) 
Contatti: Tel. 0690214524 dal lunedì al venerdì, ore 10:00 – 17:00


 
 

venerdì 12 luglio 2019

Kyle Eastwood, a Castel Sant'Angelo

È Kyle Eastwood, bassista e figlio maggiore dell’attore e regista Clint, venerdì 12 luglio (ore 21.00 –  Cortile di Alessandro VI) il protagonista delle “Notti di Musica al Castello”, la rassegna promossa dal Polo Museale del Lazio diretto da Edith Gabrielli nell’ambito di ArtCity 2019.

Eastwood è cresciuto a Carmel, in California, ascoltando i grandi del jazz, da Miles Davis a Duke Ellington e Count Basie. Suona il contrabbasso e il basso elettrico e con la pubblicazione del suo primo album alla fine degli anni ’90 inizia la sua produzione discografica e parallelamente realizza le colonne sonore dei film del padre: Mystic River, Million Dollar Baby, Gran Torino e Invictus tra le altre. Con la sua band proporrà un suggestivo viaggio sonoro.

Negli ultimi dieci anni Kyle ha suonato in tutto il mondo: l’Olympia di Parigi, il Jazz in Marciac, sempre in Francia, il Monterey Jazz Festival in California, il Jurasum Festival in Corea del Sud, il Blue Notes di Tokyo e di New York, il Kampnagel di Amburgo e il Ronnie Scott’s di Londra. La sua musica fonde swing e groove con le armonie funk. Il suo ultimo album, “In Transit”, racchiude groove e ricchezza melodica e contiene alcune coinvolgenti cover di Count Basie, Monk e Mingus e il tema del cinema italiano.

Gli eventi di Castel Sant’Angelo rientrano in ART CITY-Estate 2019, un progetto organico di oltre cento iniziative di arte, architettura, letteratura, musica, teatro, danza e audiovisivo realizzato dal Polo Museale del Lazio in musei e altri luoghi d’arte di Roma e della regione.


Biglietti€ 7, 50 intero
€ 2, 00 ridotto (dai 18 ai 25 anni)
e comprende ingresso a Castel Sant’Angelo
Fino a esaurimento posti

Isola dei Poeti all’Isola Tiberina

L’Isola del Cinema propone anche quest’anno un calendario di appuntamenti realizzati in collaborazione con le Associazioni di Poeti presenti sul territorio, dal titolo: “Isola dei Poeti all’Isola Tiberina”, a cura di  Roberto Piperno e Francesca Farina. Gli incontri serali accolgono i poeti e le poesie di autori storici ed emergenti della Poesia contemporanea e di autori che hanno avuto rapporti con il mondo del cinema.
Venerdì 12 Luglio, alle ore 19:00, presso l’Arena Groupama, si terrà un reading con i poeti: Antonio Santamacchia, Maria Sabia, Miro Gabriele, Mauro Corona e Giovanni Fontata.
Venerdì 19 Luglio, l’appuntamento si ripete, sempre alle ore 19:00 presso l’Arena Groupama, il pubblico potrà assistere al reading dei poeti: Giulia Martini, Giuseppe Vetromile, Gabriella Sica, Michele Tortorici, Mario Borio e Mariella de Santis.
INGRESSO LIBERO
Per informazioni:
Orari: 
L’Isola del Cinema è aperta tutti i giorni dal 13 giugno al 1 settembre 2019, 
Orario:18 - 02
Dove: Isola Tiberina (Piazza San Bartolomeo all’Isola) 
Contatti: Tel. 0690214524 dal lunedì al venerdì, ore 10:00 – 17:00


All'Abbazia di San Nilo l'Orchestra mandolinistica romana


Domenica 14 luglio 2019 l’Abbazia Greca di San Nilo a Grottaferrata ospita il concerto dell’Orchestra mandolinistica romana composta da venti elementi (10 mandolini, 3 mandole, 5 chitarre, mandoloncello e contrabbasso

Il concerto, che avrà inizio alle ore 21, fa parte della rassegna “Palcoscenico” a cura di Marina Cogotti, realizzata dal Polo Museale del Lazio e dall’Istituto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali: un viaggio tra i tesori del Lazio, ben 23 siti d’eccellenza, tra musei, palazzi nobiliari e complessi religiosi, legati da un programma vario, declinato secondo suggestioni dettate dai luoghi.

Il programma del concerto si compone di musiche che riecheggiano scambi tra culture di popoli e paesi del Mondo, con particolare riferimento, in aderenza al complesso religioso che li ospita, al rapporto tra Occidente e Oriente. Una carrellata di brani classici e della cultura popolare, dai colori e dai ritmi fortemente caratteristici, in una sorta di World Music ante litteram
L'orchestra a plettro non solo ha come strumento principe il mandolino, che nell'immaginario collettivo è fortemente legato alla cultura italiana, ma ha anche una ricchezza timbrica che gli consente, attraverso le varie trascrizioni, di portare in scena le sonorità più diverse. Lo spettacolo musicale dell’orchestra romana fornisce l'opportunità per esplorare musiche provenienti da diversi paesi e culture, in particolare del vicino e lontano oriente, che trasformano il programma musicale in un itinerario ben congegnato.

La rassegna “Palcoscenico” continua sabato 20 luglio a Villa Lante a Bagnaia (VT) con uno spettacolo sul Risorgimento con Daniele Timpano e Valerio Malorni: sull’Italia che non c’è, sull’Italia che non sorge, che se è risorta, è rimorta. Tutti gli altri appuntamenti possono essere consiltati sul sito www.art-city.it

Informazioni per il pubblico:
Abbazia Greca di San Nilo
Corso del Popolo, 128
00046 Grottaferrata (RM)
tel. +39 06 9459309
Biglietto intero € 4 ridotto € 2

giovedì 11 luglio 2019

Il cinema indiano sul Tevere

L’Isola del Cinema dedica due serate, il 12 e 13 luglio, alla cinematografia indiana, nell’ambito della sezione Isola Mondo

Per il secondo anno consecutivo il River to River Florence Indian Film Festival, il primo Festival di Arte e Cultura indiana, fuori dall’India, sbarca a Roma, all’Isola Tiberina, con il patrocinio e il sostegno dell'Ambasciata dell'India.

Giunto alla sua diciannovesima edizione, River to River, fondato e diretto da Selvaggia Velo, ha lo scopo di promuovere il cinema indiano a 360 gradi: lungometraggi, cortometraggi e documentari, sezioni e focus speciali, accompagnati dai registi e dagli attori protagonisti.

Venerdì 12 luglio, alle ore 21.30 il focus sul cinema indiano si apre, presso il Cinelab, con la presenza dell’Ambasciatore dell’India a Roma, Reenat Sandhu, che introdurrà la proiezione di Manmarziyaan di Anurag Kashyap, alla sua prima commedia romantica, interpretata dal famoso attore indiano Abhishek Bachchan. Proiettato come film di chiusura dell'ultimo “River to River”, la pellicola segue le vicende della giovane Rumi, spirito libero, indomito, vivace e irrequieto, incastrata in un insolito e curioso triangolo amoroso. 

Film in salsa Bollywood, condito da un ritmo incalzante a suon di musica punjabi, che terrà incollati alla poltrona fino all’ultimo minuto.


Sabato 13 luglio, alle ore 21.30, sempre presso il Cinelab, sarà la volta dell’intrigante 3 Storeys di Arjun Mukerjee, in concorso all'ultimo River to River. Il film racconta tre storie impensabili che si intrecciano all’interno di un chawl - condominio - di Mumbai. Vite apparentemente ordinarie di personaggi dai volti insospettabili che si rivelano segretamente connesse. Nel corso della storia, i segreti e il passato dei personaggi vengono man mano svelati e appare sempre più chiaro che la vita in questa piccola comunità è tutt'altro che tranquilla e pacifica. Una pellicola corale con un finale sorprendente e imprevedibile.

Le proiezioni fanno parte del programma del Summer Mela, promosso da FIND - India Europe Foundation for New Dialogues e Kama Productions e sono ad ingresso gratuito.
Saranno presenti all'evento il Direttore di FIND, Riccardo Biadene e la Direttrice Artistica di "River to River", Selvaggia Velo.

Per informazioni:
Orari: 
L’Isola del Cinema è aperta tutti i giorni dal 13 giugno al 1 settembre 2019, dalle ore 18 alle ore 02
Dove: Isola Tiberina (Piazza San Bartolomeo all’Isola) 
Contatti: Tel. 0690214524 dal lunedì al venerdì, ore 10:00 – 17:00

mercoledì 19 giugno 2019

Festa della Musica 2019

Venerdì 21 giugno dalle 16 alle 24 torna a Roma la FESTA DELLA MUSICA, giunta alla sua 34ima edizione europeaUna grande manifestazione spontanea e gratuita che coinvolgerà tutti i Municipi della Capitale, dal centro alla periferia, con le esibizioni e le performance deimusicisti amatori e professionisti che hanno risposto alla Call “Facci sentire chi sei!”.
Per otto ore consecutive la città sarà invasa da ogni genere musicale - dalla classica al reggae, dall’elettronica al pop, dal folk al jazz, dal blues al rock - e si festeggerà tutti insieme il solstizio d’estate suonando, ballando e cantando sia in strade e piazze sia in luoghi tradizionalmente non destinati alla musica come parchi, ville, chiese, ospedali, ASL, mercati rionali, centri commerciali, stazioni della metropolitana, università, biblioteche, musei, teatri.

In occasione della Festa della Musica di Roma Capitale tutti potranno fare liberamente musica in città, in conformità con l’anima della prima Festa lanciata in Francia nel 1982, con i principi della Carta di Budapest, e con lo spirito con cui la Festa della Musica è vissuta in contemporanea in altre città italiane, in molte città in Europa (Francia, Spagna, Germania, Gran Bretagna, Grecia, solo per citare alcuni paesi) e nel resto del mondo, dall’Africa agli USA, dal centro e sud America alla Cina, fino ad arrivare in Australia.
Una Festa caratterizzata dalla partecipazione spontanea dei cittadini e di tutti coloro che vivono la città. Chiunque vi può prendere parte attivamente: artisti, studenti, gruppi musicali, cori, solisti, professionisti e soprattutto amatori.
E quest’anno la Festa della Musica di Roma si appresta a diventare una delle più partecipate a livello internazionale. A tre giorni dall’evento, sono infatti state superate le 450 adesioni spontanee per un totale di oltre 4.300 musicisti coinvolti.

Ma i numeri potrebbero ulteriormente aumentare poiché c’è tempo fino alle 23.59 di domani, mercoledì 19 giugno, per iscriversi gratuitamente online sul sito www.festadellamusicaroma.it

La Festa della Musica di Roma 2019, promossa da Roma Capitale - Assessorato Crescita culturale - Dipartimento Attività Culturali con la comunicazione di Zètema Progetto Cultura, è realizzata in collaborazione con Atac S.p.A e Roma Servizi per la Mobilità S.r.l. e aderisce alla Festa della Musica promossa dal MIBAC, Ministero dei beni e delle attività culturali - Società Italiana degli Autori ed Editori - AIPFM Associazione italiana per la Promozione della Festa della Musica.

“Finora sono oltre 450 gli appuntamenti registrati sul nostro sito, con oltre 4.000 artisti che porteranno la loro voglia di fare musica in tutti i Municipi. Numeri che ci raccontano come stia crescendo a Roma la partecipazione a questo evento, anche rispetto alle due precedenti edizioni organizzate dalla nostra Amministrazione raccogliendo lo spirito della prima Festa della Musica organizzata in Francia nel 1982. È una manifestazione che sta diventando un appuntamento fisso, sentito, che libera la voglia di fare musica in tutti i territori della Capitale. E questi numeri sono destinati a crescere: le iscrizioni sul sito www.festadellamusicaroma.it potranno essere inserite fino alla mezzanotte di domani, 19 giugno”, dichiara la Sindaca Virginia Raggi.

Per il Vicesindaco con delega alla Crescita culturale Luca Bergamo “Credo che in questo momento storico di grandi paure e solitudine trascorrere un pomeriggio come una serata immersi nella musica e nella bellezza di Roma insieme ad altre persone sia un modo per abbattere muri e riappropriarsi degli spazi pubblici proprio come accade da anni in altre Capitali europee. Questo è il terzo anno che la nostra città vive la Festa rinnovando lo spirito della prima manifestazione organizzata in Francia che i romani hanno dimostrato di apprezzare, visto l’alto numero di adesioni finora arrivate che mettono la Festa della Musica di Roma tra gli eventi più partecipati a livello europeo”.

Ecco alcune anticipazioni del programma.

Le strade, le piazze e le ville di ogni quadrante della Capitale risuoneranno delle note della Festa. Tra i tanti contributi privati: dalle 15 alle 24 in Piazza del Popolo si esibiranno i fisarmonicisti del gruppo fb La fisarmonica nel cuore; dalle 17 alle 20 in Piazza San Lorenzo in Lucina l’Orchestra I Piccoli Musicicon 40 elementi, violinisti e violoncellisti, dai 4 ai 18 anni; a Trastevere, piazza Sonnino sarà animata dalle 16 alle 24 dal Circle Music Fest, mentre in Piazza Santa Maria in Trastevere dalle 18 alle 19 e in Piazza San Giovanni della Malva dalle 19.30 alle 20.30 risuoneranno le sonorità brasiliane con Tambores Do Mundo dei percussionisti Groove da Fé; Village Celimontana propone a Villa Celimontana dalle 16 alle 18 concerti jazz a cura di Accademia musicale risonanze e di Associazione Musikè, alle 18.30  la Romana Swing Orchestra alle 19.30 la Mississippi big bandDalle 22 alle 24 lo spettacolo Greg & The Makin’ Swing Sextet con un repertorio di canzoni americane rese celebri da Frank Sinatra, Dean Martin, Andy Williams. In Via del Pigneto dalle 19 alle 23.30 Canzoni e Racconti per passanti titubanti con Pino MarinoAgnese ValleMarco CataldiAlessandro D’Alessandro e il piccolo coro a cappella “Accordi e disaccordi”; alle 19.30 in Via Pesaro, c’è il live della Pigneto Orkestra con i suoi 20 musicisti jazz; dalle 19 in Piazza di Montevecchio, in prossimità del Teatro Arciliuto, la musica del Gruppo Arciliuto, dal jazz alla migliore tradizione italiana; alle 21 nei Giardini di Castel S. Angelo nell’ambito diLetture d’Estate, il Quintetto di fiati “Gianni Rodari” eseguirà, per grandi e piccini, Pierino e il lupo.
La Festa animerà anche mercati rionali e centri commerciali della Capitale: nel Centro Commerciale Le Torridalle 16 alle 22 pop/folk e country con il giovane cantautore romano Canziani e vari gruppi musicali della Scuola di musica Mozartdalle 16 alle 24 concerto jam di musicisti amatoriali con percussioni, chitarra, basso e voce nel Mercato di Via Valesio; alle 16.30 il pop della Fermenti Band, a cura di Asl Roma 2, animerà il Mercato coperto San Paolo in Via Corinto 12; alle 17, appuntamento al Centro Commerciale Casetta Mattei con il live set acustico di Mirko Valeri & I Via Grevealle 18, concerto chitarristico tra i banchi del Mercato Filippo Medadalle 20 alle 24 degustazioni e musica rock nel Mercato Condottieri Labicano.
Tanta musica anche nelle stazioni ferroviarie e della metropolitanaATAC S.p.a. ospiterà alcune performance e, alle 14, la Stazione Metro C San Giovannifarà da palcoscenico a Mamme narranti con Andrea Satta e fiabe raccontate da mamme di varie nazionalità accompagnate dal pianoforte di Angelo Pelini, dalle incursioni circensi di Circo Maximo e dai disegni di Fabio Magnasciutti. Lo spettacolo sarà ripetuto alle 18 anche nella Biblioteca Nelson MandelaAlle 17 nella Metro Vittorio Emanuele si esibirà la giovane band indie-rock romana Panta con uno speciale set unplugged (chitarra acustica, cajon e basso); sempre alle 17, ancora nella Metro San Giovanni, uscita Castrense, concerto del trio Balkanski Put che porterà al pubblico le sonorità della via dei Balcani. Dalle 18 a mezzanotte, la Stazione ferroviaria di Montemario ospiterà il concerto voce e chitarra del cantautore romano ELG dal titolo  Libertà gratis per tutti.

La Festa della Musica varca anche la soglia delle ASL e delle aziende ospedaliere della Capitale. Tra i concerti in programma segnaliamo alle 17.15, nell’atrio del nuovo edificio dell’Ospedale Sant’Eugenio all’Eur il concerto di musica popolare del Coro I Fringuelli diretto dal M° Marina Mango; nella Asl Roma 2 di fronte al Nuovo Cinema Aquila appuntamento alle 18.30 con il Coro Note Magiche; all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù in piazza Sant'Onofriodalle17.45 alle 19.30 concerto di chitarre e armonica a bocca con i OPBG, quattro ragazzi seguiti presso l’Ospedale, seguiti dall’ottetto di chitarre classicheAlsium Ensembledalle 18 alle 20 all’ Auditorium della I^ Clinica Medica del Policlinico Umberto I il Complesso QRS Largo eseguirà musica classica e cover di successo anni 60/70/80.
Dalle 16 alle 24 maratona musicale sul piazzale interno dell’Istituto Nazionale Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani dove si alterneranno: ore 17.15 Kisito Band, ore 18 Orchestra MuSa dell’Università degli Studi La Sapienza, ore 18.40 danze orientali con Le perle del Deserto, ore 19.20 polifonie dal mondo con il Coro Zenzerei, ore 20 il duo pianoforte e sassofono Fedeli Innarella, ore 20.40 il concerto di Doctor Life, ore 21.40 The Risk Band, ore 22.20 Luca Nostro Trio, ore 23 Danilo Rea al pianoforte.
Al Policlinico Universitario Agostino Gemelli musiche di Verdi, Puccini, Scarlatti, Galliano, Piazzolla, Brahms, Bach, Ysaye e Mendelssohn-Bartoldhy, nel concerto la mattina ore 11.30 a cura del Conservatorio di Santa Cecilia, in collaborazione con le Scuole di Canto, Fisarmonica, Pianoforte e Violino.

La musica sarà davvero accessibile a tuttialle 16.45 in Piazza del Campidoglio è prevista la presentazione di un estratto di Notre Dame in LIS, primo musical interamente tradotto nella lingua dei segni, a cura della Federazione Italiana Associazione Sordi, dell’Accademia Europea Scuola Interpreti LIS e Performer LIS e dell’Università Tor Vergata; alla Città dell’Altra Economia dalle 18 alle 20, appuntamento con la Festa della Musica in LIS: esibizione live di cantanti e ballerini con traduzione nella lingua dei segni italiana a cura delle Associazioni Movimento LIS Subito e Sotto un Unico Cielo; sulla Terrazza del Pincio evento speciale dalle 19 alle 21 con Play the Ritmo, gruppo di improvvisazione musicale attraverso il linguaggio dei segni creato da Santiago Vazquez, “Ritmo con Segni”: un metodo che rende la melodia, l’armonia e il ritmo al 100% creati dal vivo e accessibili a tutti. L’Opera Don Guanella ospita sempre dalle 19 alle 21 Il canto dell’anima: concerto in cui si esibiranno vari artisti disabili insieme ad artisti a sviluppo tipico che dimostreranno come la musica dalla dis-armonia possa sviluppare l’armonia.

Anche in alcuni atenei romani sono previsti eventi per la Festa della Musica. All’Università di Tor Vergata dalle 17 alle 20 si svolgeranno diversi eventi musicali, all’aperto e al chiuso, negli spazi della Macroarea di Lettere e Filosofia in Via Columbia, mentre alle 19, in Piazza dell’Ateneo Salesiano, ci sarà il concerto degli allievi dell’Accademia degli Ostinati diretti dal M° Robert Andorka.
L’Università La Sapienza presenterà invece due concerti nell’Auditorium della Cappella Sapienzaalle 20 Obbligo di Riconoscenza: l’Italia e il Jazz con la Big Band MuSa Jazzalle 21, il Coro MuSa, diretto dal prof. Paolo Camiz, con musiche polifoniche del Quattrocento e Cinquecento europeo.
L’Auditorium della Facoltà Valdese di Teologia di Roma ospiterà alle 16 il concerto Jesu, meine Freude a cura di RomEnsemble, Coro Polifonico Cantoria Nova Romana della Civica Scuola delle Arti, diretto dal M° Annalisa Pellegrini, e alle ore 17.30 Civica in Concerto con allievi e formazioni dell’Accademia Internazionale di Musica in Roma Civica Scuola delle Arti su musica classica e da film.

Tra i tanti appuntamenti nelle Chiese: alle ore 17.00 nella Chiesa di S. Silvestro alle Catacombe di Priscilla canti sacri antichi e moderni con il concertoMusica per lo spirito del Coro della Pontificia Università Gregoriana, diretto dal M° Giorgio Monari; alle 17.00 nella Chiesa di San Lucia del Gonfaloneil concerto Rime e Note della pianista Nicoletta Cimpanelli, che sarà ripetuto alle 19.00 nella Chiesa Sant’Antonio Annibale Maria di Francia; alle 18.00l’Orchestra Regina Margherita diretta dal M° Maurizio Schifitto, composta da ottanta ragazzi dell’I.C. Regina Margherita di Roma, si esibirà nei Giardini della Basilica di S. Alessio all’Aventino nel concerto Passione Musicaalle 20.30 nella Chiesa di San Francesco, in piazzetta di Monte Gaudio, concerto di musica corale dei Virgo Fidelisalle 20.45 nella Basilica di Sant’Agnese fuori le mura concerto di musica corale con il Coro Colacicchi e il Gruppo Vocale Kantor; alle ore 21.00 nella Basilica di San Marco Evangelista al Campidoglio concerto Gospel del quartetto Four Sing & Dr. Pianist, a cura dell’Opera Romana Pellegrinaggi.

La Festa della Musica varca anche la soglia della Casa Circondariale Regina Coeli con il concerto Musica Dentro: saggio-laboratorio di musicoterapia a cura dell’Associazione Musicamente a cui seguirà l’esibizione live della band musicale folk di Nando Citarella. Il progetto vede anche la partecipazione dell’Associazione Cemea del Lazio.

Alcuni degli eventi offerti dalle istituzioni cittadine

Anche quest’anno, in collaborazione con la Sovrintendenza capitolina ai beni culturali e con il supporto organizzativo di Zètema Progetto Cultura, alcuni Musei Civici di Roma Capitale ospitano le performance ad ingresso gratuito degli artisti che hanno risposto alla call Suona nei Musei Civici!: nel cortile interno della Galleria d’Arte Moderna di Roma Capitale in via Crispi alle ore 20 si terrà lo spettacolo Didone, per esempio alle 21.30 il concerto pop Le corde live; a Villa Torlonia, l'area esterna del Casino Nobile ospiterà alle 17.30 il concerto di musica pop del coro Kol Rinàe fuori della Casina delle Civette si terrà alle 18 l’esibizione del coro dell'AutomobilClub di Roma Paolo Riccobono, ACR Chorusa Villa Borghese, nel giardino del Museo Pietro Canonica alle ore 18 il concerto blues e jazz L'arte del duo alle 19.15 dj set di musica elettronica con ErBox Xnel cortile del Museo di Roma a Palazzo Braschi alle ore 20.30 e alle ore 22 melodie turche reinterpretate in chiave jazz nel concerto Bosphorus in Blue con Yasemin Sannino (voce), Luca Ruggero Jacovella (pianoforte), Bruno Zoia (contrabbasso), Simone Pulvano (percussioni), Cristiano Califano (chitarra, oud), Renato Vecchio (fiati), in collaborazione con l’Ambasciata di Turchia; nella sala grande del Museo Napolenico alle 20.00 il concerto Paisiello, il compositore alla corte di Napoleone con la soprano Elena Lo Forte e la pianista Kozeta Prifti, e alle 21.15 l’esibizione di Fabio Zaniol con un repertorio dedicato alla canzone romana dai primi del Novecento ai giorni nostri.  

La Fondazione RomaEuropa propone Nel Suddalle 16 alle 22 nella Sala Santa Rita, un’istallazione sonora e visiva su immagini d’archivio di antichi riti religiosi dell’Italia meridionale, a cura di Toni Cutrone e Mai Mai Mai.
La Fondazione Teatro dell’Opera di Roma presenterà alle 19 in Piazza Beniamino Gigli il concerto della Scuola di Canto Corale del Teatro dell’Opera, mentre, nella stessa piazza, dalle 20 alle 23.15, risuoneranno le note della Tosca di Giacomo Puccini in scena nella sala. La Fondazione porterà inoltre nel Piazzale del Verano alle 21 lo spettacolo Figaro! OperaCamion con protagonisti i solisti di Fabbrica e la Youth Orchestra del Teatro dell’Opera.
Classica e non solo con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia che proporrà alle 17 nel Teatro Studio Gianni Borgna i concerti di diploma dei corsi di perfezionamento e, in Sala Santa Cecilia, i saggi finali del Coro di voci bianche (alle 17) e del Chorus (alle 20.30). Al Palazzo delle Esposizioniore 20-21-22, si svolgerà invece il concerto di improvvisazione jazz degli studenti del Conservatorio dal titolo Aleatology - Esperimenti sonori, in omaggio a Demetrio Stratos e Cathy Barberian, in collaborazione con l’Azienda Speciale Palaexpo.
La PelandaMattatoio di Testaccio, appuntamento dalle 19.30 con il progetto di suoni e immagini Racconti americani a cura di Muta Imago.
L’Accademia Nazionale di Danza presenterà dalle 16 alle 18 in Via Margutta lo spettacolo Sonorità urbane - Dal centro alla periferia con esibizioni estemporanee dal vivo di alcuni giovani musicisti e danzatori del Master “Cantiere Infinito”. Lo stesso evento si ripeterà nel piazzale antistante la Biblioteca Laurentina in Piazzale Elsa Morante dalle 19 alle 21.

Anche la Fondazione Musica per Roma partecipa a questa giornata di Festa con concerti gratuiti all’Auditorium Parco della Musicaalle 16.30 Giulia Tagliavia in R&R ritmo e risonanza;  alle 17 musica classica con la pianista Irene Ninnoalle 18 Marco Silvi in Mycocosmos, con musiche ispirate al mondo dei funghi; alle 19 i pezzi originali del pianista Luca Di Tommasoalle 20 musica classica con la pianista italo- argentina Natalia Paviolo in Emozionialle 21.30 Dialogues tra le musiche dei popoli con Lucio Perottialle 22 Sotto le stelle del ragtime: in viaggio verso il jazz sulle note del pianoforte del M° Francesco Rossetti.
La Casa del Jazz, invece, ospiterà alle 21.00 il Concerto per la Libertà di Stampa che vedrà sul palco il duo Cercatori di Libertà con la Scoop Jazz band.

Tanti gli eventi proposti nelle Biblioteche di Roma: di seguito alcuni dei concerti in programma. Alle 17 La musica dei cori nella Biblioteca Pier Paolo Pasolini con i cori Bibliotecanto, Corale Polifonica Laurentum San Romualdo Abate e Arts and MusicAlle 17.30 Note In Biblioteca nella Biblioteca Laurentina a cura di Consonanze Scuola di Musica in collaborazione con associazione Impronta Sonora. Alle 18.00 Woodstock 50 in Biblioteca nellaBiblioteca Cornelia, in omaggio ai 50 anni dallo storico evento musicale; sempre alle 18, la Biblioteca Valle Aurelia ospita Dal vento e dal mare: canti e racconti dagli oceani del mondo a cura dell’Orchestra Sentieri PopolariNella Biblioteca Villa Leopardi alle 18 il concerto Musiche per Archi del ‘700 e ‘800 del gruppo di archi Arcimboldo Ensemble, alle 18.30 Musiche di Vivaldi e Rossini con l’Ensemble di Musica da Camera del Liceo musicale Giordano Bruno diretto dal violinista Alberto Caponi, alle 20.30 musica classica con il pianista Antonio Fiumara, in collaborazione con Istituzione Universitaria Concerti. Nella Biblioteca del Villino Corsini alle 18 il concerto Arie d’opera a Villa Pamphilj con gli allievi della classe di Canto Lirico del Conservatorio “Ottorino Respighi” di Latina, diretti dal Maestro Mariangela di Giamberardino. Nel Teatro Biblioteca Quarticciolo dalle 18.30 il concerto Akoustic Opera Duo con Valerio Piccioni ed Emanuele Cecconi (pianoforte, chitarra e voce).
Alle 18.30 nella Biblioteca Sandro Onofri il concerto di musica contemporanea Musica su due dimensioni – Tecnologia e linguaggi musicali tra tradizione strumentale e live electronicsAlle 19 nel Bibliocaffè Letterario il concerto Creedence Legend con Sergio Marino, Davide Colasanti, Bettino Mancini, Francesco Sellari, Luigi Beccafichi. Sempre alle 19 nella Biblioteca Ennio Flaiano esibizione, a cura della scuola Insieme per fare, del Coro di Voci Bianche e del Coro adulti Vox360, diretti dal Maestro Mauro Marchetti, e dell’Orchestra Giovanile, diretta dal Maestro Marco Giannoni. Alle 21 nella Biblioteca Vaccheria Nardi musica pop, rock e funk per lo spettacolo Under the tree con esibizioni di varie band a cura di Antidoti Live.

Attività per bambini dalle 17 alle 18 alla Casina di Raffaello con il laboratorio Dipingerà la musica…dal vivo! in cui le attività didattiche saranno accompagnate dal vivo da musicisti di tutte le generazioni: nonni, studenti, genitori e bimbi.

Ancora, segnaliamo alle 16 la proiezione alla Casa del Cinema del film musicale Casa Ricordi di Carmine Gallone, evento in collaborazione con la Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia.

In collaborazione con l’Associazione Teatro di Romala musica risuonerà anche dalle porte del Teatro Argentina con il concerto della Roma Tre Orchestra che eseguirà, alle 16-17-18 il celebre Bolero di Ravel. Nel foyer del Teatro Valle appuntamento alle 20 con il racconto delle arie più celebri da La Lucia di Lammermooropera di Donizetti che andò in scena a Roma per la prima volta nel 1836 proprio nello storico teatro. Con Rosaria Angotti, soprano, Francesca Bruno, flauto, Francesco Micozzi, pianoforte, e la narrazione di Silvia D'Anzelmo.
Il Teatro di Villa Torlonia ospiterà invece, sempre alle 18Solstizio d’estate. Festa della Musica e della Poesia in cui si renderà omaggio alla bella stagione con poesia e musica.
La Festa della Musica coinvolge anche il Teatro Tor Bella Monaca con una giornata intera all’insegna della musica. Si comincia alle 10, nel foyer, con un programma di musica classica a cura delle scuole di musica Mozart, Anemos Art e Pensiero Armonico. Dalle 16.00 alle 20.30 lungo l’area adiacente al Teatro si esibiranno la Banda dei Vigili Urbani e la banda itinerante Fanfaroma, mentre dalle 20.30, all’esterno del teatro, sarà la volta della Band Medici del Gemelli, dei Codice 99, e dei Sugar Blues.
Da non perdere gli eventi proposti dalle Ambasciate straniere: a Piazza della Rotondaore 18-20.30, canti, danze e musica moderna e tradizionale indonesiana con i musicisti Tiara Siahaan, Timothy Samosir, Puspa Sari fusion e Dwi Loka per l’evento Siamo Indonesia! a cura dell’Ambasciata d’Indonesia a RomaPiazza Navona farà da palcoscenico ai Romatitlan, gruppo di 14 mariachi che, alle 19, si esibiranno in un concerto di musica popolare messicana, a cura dell’Ambasciata del Messico a Roma; in collaborazione con l'Ambasciata di Romania e in occasione della Presidenza romena del Consiglio UE si esibirà in piazza di Spagna alle ore 16 e alle ore 17 la Musica Militare Rappresentativa della Gendarmeria Romenain Piazza del Campidoglioalle 20, concerto di Musica Indiana con Partho Sarothy (sarod) e Anandi Chowdhury (tabla). Il concerto è offerto in occasione dell’International Day of Yoga con l’Ambasciata dell’India di Roma e fa parte del programma del SummerMela di Find.
Sarà possibile seguire la Festa della Musica anche su Facebook, Twitter e Instagram sul profilo Cultura Roma.

Per il programma aggiornato e completo: www.festadellamusicaroma.it