domenica 10 marzo 2019

l'arpa llanera di Castaneda e il clarinetto virtuoso di Mirabassi alla Sapienza


Martedì 12 marzo alle 20.30 l’Aula Magna dell’Università “Sapienza”  ospiterà il concerto di Gabriele Mirabassi (clarinetto) e del colombiano Edmar Castañeda (l’arpa llanera)
Sono due virtuosi dei loro strumenti ma non fanno gare di virtuosismo e si avvalgono del loro tesoro artistico, accumulato in anni di studio profondo, per creare musica: non è poi così scontato. Cominciano il concerto con suoni quasi acquatici, un'introduzione suggestiva e sospesa, e poi entrano nel vivo della loro bellissima esibizione.
L'arpa di Castañeda è eterea ma allo stesso tempo è anche la base dei vari pezzi eseguiti, proponendo una nota fissa che ritorna ritmicamente. Mirabassi, che ama la musica brasiliana quanto quella europea, è un virtuoso del suo strumento ma non dimentica il livello di impatto più emotivo, che può giungere anche all’ascoltatore che non sia esperto di jazz. Sono bellissimi tanto i loro arabeschi di note che i loro unisono.
Castañeda suona con l’arpa il suo fervore religioso, in maniera ispirata, ma, se vuole, può prendere le maracas, il primo strumento da lui studiato, e fare uno strepitoso solo. Ci sono soli di arpa in cui Castañeda sembra sdoppiarsi in un duo di arpa e contrabbasso e i soli di Mirabassi sono veri e propri racconti in musica. Giocano e si divertono Mirabassi e Castañeda, perché amano e conoscono benissimo i loro strumenti.

Il colombiano Edmar Castaneda ha forgiato un suo percorso distintivo nella musica, portando nel jazz non solo uno strumento sconosciuto+ ma anche una voce totalmente originale, che si dirama in stili e generi diversi. La sua carriera è notevole per aver scoperto un brillante ruolo per l'arpa nel jazz, per poi continuare a innovare e stimolare la creatività grazie a una serie di formidabili collaborazioni. Suo mentore è stato Paquito D'Rivera, che riconobbe la passione di Castaneda e prese il giovane arpista sotto la sua ala; di lui ha detto: "un enorme talento... ha la versatilità e l'incantevole carisma di un musicista che ha portato la sua arpa fuori dall'ombra per diventare uno dei musicisti più originali della Grande Mela".
Il clarinettista italiano Gabriele Mirabassi si muove con pari disinvoltura nella classica e nel jazz. Negli ultimi anni svolge una ricerca approfondita sulla musica strumentale popolare brasiliana e sudamericana in genere. Le collaborazioni quindi nel corso degli anni sono state numerosissime. Nel jazz, fra i tanti, Richard Galliano, Enrico Rava, Enrico Pieranunzi, John Taylor, Steve Swallow, Stefano Battaglia, Roberto Gatto. Nella musica classica John Cage, Mario Brunello, Andrea Lucchesini e molti altri.

Il concerto ha il patrocinio di iila (Organizzazione internazionale italo-latino americana)
Martedì 12 marzo 
ore 20.30 
Aula Magna dell’Università “Sapienza” 
Città Universitaria, Piazzale Aldo Moro 5
L'arpa llanera di Castaneda 
e il clarinetto virtuoso di Mirabassi 
in un dialogo tra due virtuosi che non dimenticano l’emotività:
un jazz per i conoscitori ma anche per i meno esperti

venerdì 8 marzo 2019

Esce oggi in tutti i digital store “Libert’aria”, l’ultimo lavoro della giovane artista Federica Pento. In attesa di conoscere altre 3 brani (la quinta, la sesta e la settima traccia del concept album non sono ancora pubbliche) nasce “Libert’aria”, un gioco di parole, un accostamento lessicale sbocciato per chiudere (e racchiudere) in sé il viaggio di conquista dell’artista, come fosse la fine e l’inizio di un viaggio dell’anima.
Sfiora il volto mi prende alle spalle, scivola al collo si tuffa dentro me, come sé, fosse il verbo della veritàsento che mi rinfresco di Libert’Aria, l’Aria. Soffia più forte della forza di Gravit’Aria, Libertà, sovrasta forze della natura dell’intera Umanit’Aria, sulle sue fragilità”
In un viaggio a ritroso dell’anima, iniziato dalla fine, e dal principio, con “Lunincanto” (la morte di una stella cometa suscita tutto lo stupore e la sofferenza della sua Luna) l’anima torna libera come l’aria nel suo luogo più sicuro e più puro, nel suo habitat naturale, trasportato dal vento di verità.
Il brano è scritto e composto da Gianluca Sole, paroliere e compositore delle emozioni.
Il videoclip, girato nel Parco Nazionale del Gran Sasso tra il Lago di Campotosto e Campo Imperatore in una suggestiva location (nella terra d’origine della Cantante), porta la firma di Stefano Cesaroni, titolare di Cattedra all'Accademia di Belle Arti dell'Aquila, ora passato a ricoprire la cattedra di Fotografia dell'Accademia delle Belle Arti di Frosinone.
Le riprese aeree, affidate a Mattia Nardis, sono state eseguite con drone Dji Pro.
Gli arrangiamenti sono stati affidati alla cura di Fabio Torregrossa, più volte direttore d’orchestra Rai al Festival di Sanremo, e la grande cura dell’immagine ha visto l’impegno del graphic designer Emanuele De Novellis.
Make up artist Simona Ruggeri.
Il brano, edito “Rossodisera Records” può essere è in vendita su tutti gli store online ed è in rotazione radiofonica in tutte le radio del circuito Earone da oggi, in distribuzione con la SPCSound di Silvio Pacicca.

“Amici per amore” è il nuovo singolo degli AUDIO 2 feat. IVANA SPAGNA

Anche la musica rende omaggio alla festa della donna con il nuovo singolo degli AUDIO 2  “AMICI PER AMORE” che arriva in radio e su tutti i digital store  a partire da venerdì 8 marzo 

Il brano, che vuole essere un omaggio alla donna in tutta la sua essenza, anticipa l'imminente l'uscita dell’album in studio “432 hz”: quale miglior modo per celebrare i 25 anni di attività artistica del gruppo! 

giovedì 7 marzo 2019

Loredana Bertè il 27 luglio ad Ostia Antica

Dopo l’enorme successo al 69esimo Festival di Sanremo con “Cosa ti aspetti da me”, e dopo aver registrato tutti sold out con il recente tour teatrale, l’inarrestabile LOREDANA BERTÈ tornerà ad esibirsi la prossima estate con il “LiBertè - Summer Tour 2019”, che toccherà importanti e suggestive location, noti festival e prestigiosi anfiteatri. Tra questi non poteva mancare il Teatro Romano di Ostia Antica, dove l’artista sarà protagonista indiscussa, nell’ambito del ROCK IN ROMA 2019sabato 27 luglio.


Gli ultimi anni hanno segnato la totale rinascita artistica di LOREDANA BERTÈ, protagonista assoluta dell’estate 2018 grazie a “Non ti dico no” (con i Boomdabash), per settimane al vertice della classifica dei brani più trasmessi in radio e della classifica di vendita, conquistando premi come tormentone estivo e certificazioni Oro e Doppio Platino.

Il brano fa parte del nuovo album della cantante, “LiBertè”. Non poteva esserci titolo più appropriato per il nuovo lavoro della regina del rock, tornata negli ultimi anni più in forma che mai, con molta grinta e tanti progetti al top. La copertina è stata pensata dalla stessa LOREDANA BERTÈ, poi fotografata dal quotatissimo e richiesto fashion photographer Giovanni Squatriti (tra le cui collaborazioni, nomi come Versace e Vuitton).

LiBertè (Sanremo Edition), uscito l’8 febbraio -prodotto da Luca Chiaravalli- è il repack dell’album omonimo uscito lo scorso 28 settembre, dopo 13 anni dall’ultimo lavoro in studio, e contiene anche il successo di Sanremo “Cosa vuoi da me” e due “chicche” per i fans: due medley tratti dall’omonimo tour teatrale. La scrittura dei brani vede la conferma come autrice della stessa artista e la partecipazione di autori con i quali ha già lavorato (come Ivano Fossati e Maurizio Piccoli), di autori della nuova generazione (come Fabio Ilacqua e Gerardo Pulli) e, per la prima volta, di un grande artista come Gaetano Curreri degli Stadio.

Piazzatasi al 4° posto nella classifica di Sanremo con “Cosa ti aspetti da me”, scrittoda Gaetano Curreri, Piero Romitelli e Gerardo Pulli, LOREDANA BERTÈ è stata però eletta a furor di popolo la “vincitrice morale” della 69° edizione del Festival della Canzone italiana: ha ricevuto ben 3 standing ovation di fila (mai successo in tutta la storia di Sanremo) durante le sue esibizioni sul palco dell’Ariston. Il brano vola alto, viaggiando tra il 1° e il 2° posto tra quelli più trasmessi in radio e tv, mantenendosi ai vertici di tutte le classifiche. Anche il relativo video di “Cosa ti aspetti da me” (realizzato dai ConiglioViola), un cartoon con le fattezze di Loredana nelle vesti di una cappuccetto rosso versione “gotica”, è stato molto apprezzato; ad oggi, nel giro di poco tempo, ha ricevuto più di 10mln di visualizzazioni sul web.

27 LUGLIO 2019
ROCK IN ROMA – TEATRO ROMANO DI OSTIA ANTICA

 LOREDANA BERTÈ
Prezzo biglietti

Platea numerata: € 60,00 + 9,00 d.p.
Gradinata non numerata: € 40,00 + 6,00 d.p.

Apertura porte: h 19.30
Inizio concerto: h 21.00

Prevendite:
I biglietti sono disponibili su 
e nei punti vendita autorizzati Ticketone e Box Office Lazio.

martedì 5 marzo 2019

Prosegue, a Centrale Preneste Teatro, la rassegna per tutta la famiglia Infanzie in gioco 2018/19. Il prossimo appuntamento è per domenica 10 Marzo con lo spettacolo BiancaNera di Teatro Evento in arrivo da Modena. 

Il testo, la coreografia e la regia sono di Maria Ellero, sul palco ci sono Bintou Ouattara e Alice Ruggero.

BiancaNera è uno spettacolo in cui i protagonisti sono due corpi danzanti: uno bianco e uno nero. Due corpi uguali ma molto diversi. Ognuno, infatti, porta con sè anche una lingua, una musica, dei canti diversi. BiancaNera è dunque la storia di un incontro tra odori, sapori, forme, corpi, musiche, canti di due colori differenti, opposti: il bianco e il nero. 


È la storia di un incontro. Tutto comincia con uno sguardo e finisce con lo stesso sguardo che, però, non sarà mai uguale al primo. Tra il primo e l’ultimo sguardo succede qualcosa di misterioso...

Adatto dai 4 anni. Il costo del biglietto è per tutti di 5 euro.
Per info e prenotazioni: 06 27801063 o info@ruotaliberateatro.191.it

Domenica 10 Marzo 


Centrale Preneste Teatro 
Via Alberto da Giussano, 58 - Roma
ore 16.30

BiancaNera

Testo, coreografia, regia: Maria Ellero
Con: Bintou Ouattara e Alice Ruggero
Musiche: Sergio Altamura, Abdou Mbaye, Tommy Ruggero
Maschere: Sandra Pagliarani
Bambole: Maria Zuntini
Produzione: Ass.Quantobasta/Teatro Evento


Biglietto unico: 5.00 € (prenotazione consigliata)
Info e prenotazioni: 
06 27801063 (lun./ven. 10.00/17.00 - domenica dalle ore 11.00) o info@ruotaliberateatro.191.it

Video integrale: http://vimeo.com/218704309

lunedì 4 marzo 2019

La Casa del Padre al Teatro Stanze Segrete


La poesia, la dolcezza, il coraggio, l’amore, le emozioni, i ricordi, la sfrontatezza, l’audacia, la
tenerezza…tutta la bellezza della scrittura di Giovanna Lombardi in LA CASA DEL PADRE
scritto e interpretato da Giovanna Lombardi, con la regia Francesca Fiorentino, in scena
al Teatro Stanze Segrete dal 5 al 10 marzo 2019.

La casa, nido di amore e protezione. La casa del Padre, luogo senza contaminazioni del figlio
Primogenito, non atteso. Generato da padre sicuro e madre incerta.
Storia surreale e grottesca, raccontata da Miranda, che conduce lo spettatore nel mondo degli
arcani e, tra la figura del Matto, dell’Eremita, della Papessa e della Vergine folle, incarna
l’Archetipo.

Come in una fiaba antica, lo spettacolo, arricchito da musica, poesia e bel canto, è un ritorno
all’origine, alla propria dimora: Itaca.
La protagonista, Miranda, dopo tante peripezie, giunge a comprendere la Legge del Padre e a
superarla grazie alla riscoperta del “femminile”.

Dopo Diario Licenzioso di una Cameriera e Il fantastico mondo di Ivanilda, Giovanna Lombardi torna al Teatro Stanze segrete con un nuovo viaggio in una dimensione spesso volutamente nascosta:
la nostra profonda interiorità. Lo spazio teatrale diviene un involucro dove tutto diventa
occasione di fantasticherie.


Note Di Autore Di Giovanna Lombardi
La realizzazione di un testo simbolico rende il racconto non affidato all’interpretazione
dell’attore, ma agli Arcani, che riportano, tra il ludico ed il complesso, lo spettatore a una
memoria collettiva, per lo più “subconscia”, di ordine esoterico.
Il personaggio va ad incarnare, di volta in volta, l’archetipo e in modo spettrale, trasparente,
riflette il segreto recondito e occulto che ogni arcano rappresenta.

L’arcano del Mondo, nell’epilogo, così racchiude tante forme e porta a rivelare il tutto come
Unità.

Attraverso lo sguardo, lo spettatore, se accetta di tramutarsi in ciò che vede, come in uno
specchio, vedrà il significato svelarsi piano piano in un riflesso.
Ho voluto eliminare ogni concetto di separazione, individualità e quindi femminilità e
mascolinità.

Una donna può essere attiva e un uomo ricettivo, in questo modo, la madre incerta e il padre
certo rompe gli stereotipi e il mentale affidandosi al racconto fiabesco di un bambino che tutto
crede, tutto spera e così, fecondo, materializza il divino in sé.

Dal 5 al 10 marz0
TEATRO STANZE SEGRETE
Via Della Penitenza, 3
LA CASA DEL PADRE
Scritto ed interpretato da Giovanna Lombardi
regia Francesca Fiorentino
voce narrante Vittorio Stagni
voce coscienza Francesca Fiorentino
La poesia, la dolcezza, il coraggio,
Orari Spettacoli: 
da Martedì a Sabato Ore 21.00 
Domenica Ore 19.00

Biglietti: 
Intero 17 Euro - Ridotto 12 Euro 
Tessera Obbligatoria associativa semestrale 3 Euro

Riduzione concessa a: giovani fino ai 25 anni , anziani dai 70 anni
 professionisti dello spettacolo
.
Prenotazioni
Tel. 388.9246033 – 0649772027 info@stanzesegrete.it 
 Ingresso Riservato ai Soci

I Negrita il 9 luglio a Ostia Antica

Per celebrare nel migliore dei modi i loro 25 anni di rock 'n' roll, e dopo la partecipazione al 69esimo Festival di Sanremo, i NEGRITA tornano in tour in tutta Italia con una serie di concerti nei maggiori teatri italiani e in luoghi di particolare fascino e importanza storica. Una scelta che richiama apertamente le date che, nel 2013, li videro protagonisti con 64 sold out consecutivi.
Tra le location più suggestive del nuovo tour spicca senza dubbio il Teatro Romano di Ostia Antica, dove la band si esibirà martedì 9 luglio nell’ambito del ROCK IN ROMA 2019.

I biglietti saranno disponibili su www.rockinroma.com e www.ticketone.it a partire dalle ore 10.00 di martedì 5 marzo, e nei punti vendita autorizzati Ticketone e Box Office Lazio dalle ore 10.00 di venerdì 8 marzo.

Un anniversario del genere, tuttavia, merita qualcosa di più: la band toscana ha così deciso di fare le cose in grande, accompagnando i propri fan per tutto il corso del 2019 e mutando il proprio show col passare delle stagioni. La tranche primaverile del tour, La Teatrale, partirà a maggio da Assisi e per dieci serate vedrà i NEGRITA staccare le spine per calarsi al meglio nell'intimità dei luoghi che visiteranno. In estate, poi, sarà il momento de La Teatrale Plus, naturale evoluzione della precedente, in cui il gruppo alternerà brani acustici ed elettrici, in un mix in grado di descriverne al meglio entrambe le anime. Poi giungerà l'autunno, che porterà con sé altri show, altre novità, altra fiesta.

Dichiara la band: «Non sappiamo bene perché, ma più divertiamo grandi e meno abbiamo voglia di stare a casa. Vogliamo festeggiare tutto l'anno insieme a voi, quindi mettete in valigia abiti adatti a tutte le stagioni. Per l'autunno vogliamo tenervi ancora un po' sulle spine, ma fidatevi: sarà un party senza fine!».

Lo show comprenderà, oltre ai grandi classici dei NEGRITA, anche brani che difficilmente, o mai, sono stati eseguiti dal vivo in passato, per una scaletta che cambierà per tutto il corso dell'anno.


 
NEGRITA – 25th ANNIVERSARY TOUR
9 LUGLIO 2019
ROCK IN ROMA – TEATRO ROMANO DI OSTIA ANTICA

Prezzo biglietti

Platea: € 35,00 + 5,25 d.p.
Gradinata non numerata: € 30,00 + 4,50 d.p.
 
Apertura porte: h 19.30
Inizio concerti: h 21.00

domenica 3 febbraio 2019

Note di Cioccolata al Teatro Flaviano


Dal 13 febbrario al Teatro Flaviano va in scena Note di Cioccolata, scritto e diretto da Paolo Triestino CON musiche di Giovanni Baglioni
       
Difficile arrivare dritti all’anima. Musica e cioccolata ci riescono: gratificano, emozionano, uniscono, ci fanno sorridere. Da sempre. Dal dio atzeco Quetzalcoatl che arrivò sulla terra con in dono un albero di cacao rubato agli dei, a Trudi Birger che l’ha sognata per anni nel campo di concentramento di Stutthof, alla Nutella nascosta anche a se stessi nei luoghi più impensati. Ma esiste una musica fondente? E al latte? Con le nocciole?

O bianca? Un attore divoratore di fondente 100% ed un chitarrista anarchico al cioccolato all’arancia uniscono la loro passione in un racconto fuori dal comune, emozionante e divertente, poetico e…“gustoso”.

Teatro Flaiano
Via Santo Stefano del Cacco, 15 (Largo di Torre Argentina)  Roma
13 | 17 FEBBRAIO 2019
Paolo Triestino e Giovanni Baglioni in
NOTE DI CIOCCOLATA
scritto e diretto da Paolo Triestino
musiche Giovanni Baglioni      

Orario: 
dal mercoledì al sabato ore 21.00
domenica ore 17.30
Biglietti
Platea 25 euro 
Galleria 20 euro



sabato 2 febbraio 2019

Il 4 febbrario il Teatro Vascello Roma ospita una serata unica di musica con Germano Mazzocchetti Ensemble composto da Germano Mazzocchetti fisarmonica, Francesco Marini sax soprano e clarinetti, Paola Emanuele viola, Marco Acquarelli chitarra, Luca Pirozzi contrabbasso, Sergio Quarta percussioni 

Il Germano Mazzocchetti Ensemble è attivo da più di dieci anni. Le musiche di Mazzocchetti attingono a sonorità popolari e mediterranee, unite a citazioni jazzistiche e rimandi alla tradizione colta. Il risultato è una musica caratterizzata da uno spiccato sincretismo linguistico, che bene si allinea ad alcune tra le più interessanti esperienze della musica d'oggi.


Come ha scritto il  critico  Giordano  Montecchi,  "è  spigolando  nel vissuto che nascono oggi le migliori musiche nuove: le musiche della crisi, schizzate con la consapevolezza delle miriadi di lingue e del loro immenso lascito da una parte e, dall'altra, la sfida a un mondo sempre più   indifferente a ciò che non passa per le autostrade mediatiche." E ancora, riferendosi all'attività di Mazzocchetti come compositore di musiche di scena: "Remoti si sentono gli echi di un Kurt Weill, di un Fiorenzo Carpi e il carsico andirivieni di quella linfa popolare che sempre nutre il lessico di Mazzocchetti. 

Ma c'è anche altro in questa formazione densa di ritmo ed energia cinetica, impastata con fisarmonica e viola che trasudano melanconia a ogni nota. C'è un universo intimamente latino, fatto di ritmo, calore e languore". Il gruppo ha suonato per le maggiori istituzioni nazionali, tenendo concerti nelle principali città italiane. Ed ha pubblicato i cd "Testa sghemba" (Egea) e "Asap" (Incipit).


4 febbraio 2019 h 21
Teatro Vascello
Via Giacinto Carini 78
Ore 21

GERMANO MAZZOCCHETTI ENSEMBLE
Un gioco sottile
Germano Mazzocchetti, fisarmonica 
Francesco Marini, sax soprano e clarinetti  Paola Emanuele,viola  
Marco Acquarelli, chitarra  Luca Pirozzi, contrabbasso  
Sergio Quarta, percussioni


Sanremo Story Contest, a Roma il 4 febbraio


Sanremo Story Contest, fa tappa a Roma il 4 febbraio il Cervellone Champions Quiz dedicato alla storia del Festival della canzone italiana


In quali anni il festival di Sanremo è stato condotto da Fabio Fazio? Quale avvenimento ha scosso il festival nel 1967? Chi arrivò al secondo posto nell'edizione del 2015? In che anno Domenico Modugno ha cantato “Nel blu dipinto di blu” sul palcoscenico del Casinò? Quante edizioni sono state presentate da Pippo Baudo?

Domande di questo tipo nutriranno il Sanremo Story Contest, concorso tematico del campionato nazionale Cervellone Champions Quiz dedicato al festival della canzone italiana che si svolgerà dal 4 al 10 febbraio nei locali d’intrattenimento che aderiscono all’iniziativa in tutta Italia, alla vigilia della 69esima edizione al via al Teatro Ariston il 5 febbraio.

A Roma l’evento sarà ospitato da Angeli Rock (Ostiense 193 b/c) il 4 febbraio.

Come funziona?

Sanremo Story Contest invita le squadre in gara a confrontarsi su curiosità, aneddoti e protagonisti del festival di Sanremo dalle prime edizioni ai giorni nostri, un'occasione per divertirsi in un clima di sana competizione e per mirare a vincere il montepremi di 15.000 euro.

Ogni manche conta 15 domande multimediali interattive, inclusi quiz testuali, giochi fotografici, test basati su file audio e video. Le squadre coinvolte, grazie a una pratica pulsantiera wireless di ultima generazione, potranno rispondere a ciascuna domanda in pochi secondi, visualizzando subito il risultato e l'aggiornamento del punteggio. I punteggi ottenuti da ciascuna squadra saranno valevoli per la classifica nazionale del Cervellone Champions Quiz, campionato che nella sola scorsa edizione ha visto la partecipazione di 140 squadre da tutta Italia.

La sfida finale 

La sfida finale del campionato Cervellone Champions Quiz, riservata alle squadre che hanno accumulato più punti durante l'anno, si terrà a Civitavecchia a bordo della nave Cruise Roma della Grimaldi Lines. In occasione di questo evento verranno elette le 10 squadre vincitrici del torneo alle quali saranno assegnati i premi in palio: buoni sconto Mediaworld, Unieuro e Carrefour, biglietti per la nave e altro ancora.



I contest tematici dedicati a sport, cinema, cartoni animati, serie-tv e spettacolo, tra cui Sanremo Story, fanno parte della piattaforma esclusiva e crossmediale WiContestideata da Planet Multimedia Srl, leader nel settore dell'edutainment e dell'enterteinment. Sfruttando al massimo la creatività e gli strumenti multimediali, l’azienda realizza i progetti culturali e di intrattenimento per unire le persone che hanno passioni e interessi comuni, dalle grandi imprese ai piccoli gruppi di amici. WiContest dà l’opportunità ai propri player di partecipare ai contest di vaste tematiche disponibili all’interno della piattaforma o creati ad hoc. Migliaia di persone possono interagire in tempo reale durante le sfide online tramite App e in eventi live.

Il regolamento e la lista completa dei locali aderenti è consultabile su www.wicontest.com
Per informazioni: info@wicontest.com

mercoledì 23 gennaio 2019

Al Teatro Brancaccio è "Queen Mania"


Al Teatro Brancaccio l'appuntamento romano con We will rock you, la nuovissima produzione dello spettacolo con i più grandi successi dei Queen

Dalla sua uscita nelle sale, la pellicola di Bryan Singer si è trasformata nel biopic musicale più visto di sempre, mentre la canzone Bohemian Rhapsody è diventata la più ascoltata nel XX secolo. 

La recente vittoria del film ai Golden Globe è solo l’ennesima riprova che siamo di fronte ad una nuova Queen mania.

Non solo al cinema, ma anche a teatro, le canzoni immortali dei Queen hanno saputo catturare l’amore incondizionato del pubblico italiano grazie alla nuova edizione di We Will Rock You, che con oltre 8 milioni di spettatori, 2700 performance e 12 anni consecutivi di repliche a Londra, è considerato tra i musical più rappresentati al mondo. Lo spettacolo originale è stato prodotto da Ben Elton, in collaborazione con Roger Taylor e Brian May.

In Italia, grazie soprattutto al lavoro e alla credibilità della Barley Arts, il musical, dopo il grande successo della sua prima edizione nel 2009, è stato riproposto in una nuovissima produzione - messa in scena da un nuovo cast e concepita appositamente per il nostro Paese da Claudio Trotta.

Dopo una straordinaria partenza ad ottobre che ha sfiorato il sold out in numerose città italiane, la nuova stagione dello spettacolo con 19 dei più grandi successi dei Queen proseguirà per tutto il 2019. 

L'appuntamento a Roma è al Teatro Brancaccio  dal 27 febbraio al 3 marzo, 

Il calendario completo e aggiornato è disponibile al sito ufficiale .

Le musiche e le canzoni sono quelle originali, eseguite rigorosamente dal vivo da un’eccezionale band formatasi per l’occasione. Le canzoni sono cantate in lingua inglese mantenendo l’adattamento dei testi concepiti per il musical. La regia di Tim Luscombe e l’attenta rivisitazione e implementazione del testo originale a cura di Michaela Berlini, del Direttore Artistico Valentina Ferrari e del Produttore Claudio Trotta conferiscono allo show nuovi motivi di gradimento e interesse, per un pubblico estremamente transgenerazionale, valorizzandone i contenuti ed evidenziando l’attualità di temi quali il bullismo e l’oppressiva presenza quotidiana della rete nella vita di tutti.

L’allestimento scenografico è completamente nuovo, frutto dell’immaginazione di Colin Mayes, mentre a creare dinamicità e azione le moderne, dinamiche e sorprendenti Coreografie ideate e curate da Gail Richardson. La Direzione Artistica e il Vocal Coaching sono affidati a Valentina Ferrari, mentre Riccardo Di Paola è alla Direzione Musicale, Antonio Torella alla Direzione Vocale, Michaela Berlini l’assistente alla regia e acting coach.

L'adattamento è stato volutamente ricercato e meticoloso, il testo originale aggiornato ed arricchito, frutto di un lungo e complesso lavoro di "cesellatura" dello script originale da parte di un nuovo team creativo, per oltre due ore e mezza di spettacolo.
“Voglio poter immaginare il mondo sempre più popolato da giovani che, come Galileo e Scaramouche nel nostro spettacolo, decidano fattivamente di opporsi ad un modello di Società che non lascia spazio ai sogni, un modello di Società che non concepisce la diversità e il confronto, non valorizza la bellezza e non mette in primo piano la qualità della vita a partire dalla scellerata distruzione della Madre Terra. We Will Rock You è il racconto di questa speranza. Il futuro non è scritto e dipende da tutti noi.”, così Trotta a proposito di questa nuova avventura che lo vede protagonista.

Sul palco un cast composto da talentuosi cantanti-attori, selezionati al termine di audizioni che hanno registrato un’enorme partecipazione, con candidati provenienti da tutta Italia. Salvo Vinci è stato scelto nuovamente per il ruolo di Galileo e Alessandra Ferrari per quello di Scaramouche. Valentina Ferrari è ancora Killer Queen, mentre Paolo Barillari è Khashoggi. Claudio Zanelli interpreta Brit.
Presenti anche nel cast del 2008/2009 Loredana Fadda che interpreta Oz e Massimiliano Colonna che veste i panni di Pop.

La traduzione dello script è di Raffaella Rolla, mentre l’adattamento e l’aggiornamento del testo originale sono a cura di Michaela BerliniValentina Ferrari e Claudio Trotta.

Cristina Trotta il Produttore Esecutivo, Andrea Manara è il direttore di produzione e Camilla Maffezzoli la company manager.

Energizer è partner tecnico di We Will Rock You per la stagione 2018/2019.

dal 27 febbraio al 3 marzo
Teatro Brancaccio  
We will rock you