venerdì 28 luglio 2006

Anna Falchi: le mie labbra sono naturali


15 mila euro più le spese di giudizio, questo quanto stabilito dal giudice Stefano Rosa, della prima sezione del tribunale civile di Milano, nei confronti delle edizioni Condé Nast, che in un periodico avevano affermato che le labbra dell'attrice non erano naturali.

La Falchi ha dimostrato di non aver subito interventi chirurgici o estetici ed è stata risarcita per il danno morale subito, ma è dovuto accontentarsi di una cifra di gran lunga inferiore a quella richiesta 500 mila euro da devolvere in beneficenza.

5 commenti:

  1. Posso dire la mia o devo tenere la scure della Sig.ra Ricucci ?
    Se le sue labbra sono vere allora lo è anche Babbo Natale...

    RispondiElimina
  2. Se fossi nella Falchi mi proccuperei di più della capacità recitativa...UN PIANTO !

    RispondiElimina
  3. Avercele due labbra così...

    RispondiElimina
  4. Mi dispiace cara Cinzia,
    ma se un tribunale ha stabilito che le labbra sono vere non si può dubitare.
    O meglio si può farlo, ma si corre il rischio di avere la stessa condanna dell'editore.
    Quindi un consiglio amichevole, se hai questi dubbi, tienili per te

    RispondiElimina
  5. Comunque ora anche l'editore rientrerà nell'indulto ed avrà uno sconto di 10 mila euro.

    RispondiElimina